Il primo e-commerce italiano dedicato a pazienti oncologici.

Come prendersi cura della pelle durante la chemioterapia?

Sempre più spesso si sente parlare di ingredienti cosmetici e non di come prendersi cura della propria pelle durante le terapie oncologiche. Ma in un mare di notizie e articoli qualche fake news la troviamo sempre.

In questo articolo andremo a scoprire insieme i prodotti più adatti a una pelle sensibilizzata da farmaco, quali prodotti usare in maniera pratica tutti i giorni e ti sveleremo anche un segreto: non esistono ingredienti dannosi ammessi nei cosmetici, esistono ingredienti indicati o meno in base al tipo di pelle.

Idratare, riparare e proteggere

Tre parole chiave da tenere sempre a mente quando effettuiamo la nostra skincare routine.

Idratare: ovvero ristabilire l’equilibrio idrico all’interno della pelle.

Riparare: la barriera cutanea che viene danneggiata e non svolge correttamente le sue funzioni.

Proteggere: dal caldo, dai raggi UV, dal freddo e dal vento. La nostra pelle in queste situazioni diventa ancor più delicata, è quindi bene proteggerla dagli agenti atmosferici.

Cosa usare per la cura giornaliera della pelle?

STEP 1

Iniziamo subito dallo step più importante in assoluto: la detersione quotidiana della nostra pelle da effettuare mattino e sera. 

Cosa utilizzare? Un latte detergente ricco di oli vegetali, delicato e in assenza di tensioattivi (particelle pulenti) aggressivi per la pelle.

Lo applichiamo su tutto il viso e infine lo risciacquiamo per asportare bene lo sporco accumulato.

STEP 2

Utilizziamo il tonico viso. Questo ripristina il film idrolipidico cutaneo, ovvero la nostra piccola barriera che regola anche l’idratazione cutanea. E’ preferibile usare un tonico viso delicato con estratto hamamelis, o malva, o camomilla.

Tamponiamo il prodotto delicatamente su tutto il viso aiutandoci con i polpastrelli oppure con i dischetti. Durante questo passaggio possiamo sentire un leggero pizzicore.

Attenzione!

Se il prodotto tende a bruciare sotto la pelle o a renderla particolarmente irritata possiamo rimuoverlo subito con acqua fredda e scegliere un prodotto più delicato.

A questo punto della nostra skincare dobbiamo valutare le esigenze della nostra cute: possiamo utilizzare un siero viso idratante come l’acido ialuronico o dei lipidi, oppure proseguire con una crema o un olio viso.

Il prodotto andrà scelto tenendo conto della:

  • idratazione della pelle;
  • tipologia di pelle;
  • sensibilità cutanea.

Ad ogni modo, il consiglio generale è quello di scegliere prodotti atti a ricostituire il mantello idrico e grasso della nostra cute.

Via libera a sieri molto idratanti, creme dalle texture ricche, oli che nutrono e idratano la nostra pelle, ceramidi, lipidi vegetali.

E’ sconsigliato l’uso di vitamina A e retinolo che risultano più aggressivi e irritanti sulla pelle.

STEP 3

Come ultimo step è importante applicare la protezione solare!
Che sia inverno o estate, la protezione solare va applicata sempre con costanza per non rischiare di danneggiare ulteriormente la cute o creare macchie antiestetiche dovute dall’uso di farmaci fotosensibilizzanti.

Quali cosmetici usare?

Sul nostro sito potrai acquistare i prodotti per la cura giornaliera della tua pelle durante la chemioterapia.

Ma tranquilla, prima di correre a cercarli eccoti una perfetta skincare:

Armonia: latte detergente con burro di karitè, olio di jojoba ed estratto di Achillea. Ha una texture morbida e un delicato profumo non invasivo, pulisce a fondo la tua pelle rispettandola. Il burro di karitè e l’olio di jojoba agiscono già come idratanti per la barriera cutanea mentre l’estratto di Achillea ripara.

Lo sapevi che questa pianta veniva utilizzata da Achille durante la guerra per guarire le ferite dei suoi soldati?

Oro Invisibile: siero all’acido ialuronico. Una molecola che ormai è talmente conosciuta da non aver bisogno di presentazioni, ma se qualcuna di voi se la fosse persa… l’acido ialuronico è in grado di trattenere grosse quantità di acqua e attirarle nel punto di applicazione. E’ indicato nei trattamenti di cute secca e/o matura.

Crema viso: Suprema o Imperiale in base al tuo tipo di pelle. La prima più nutriente e con una texture molto ricca è indicata per chi ha pelli secche e/o mature, mentre se si ha una pelle mista, con zone secche e altre grasse o che tendono a diventare lucide durante la giornata è bene applicare Imperiale.

In alternativa alla crema, o in aggiunta, possiamo usare Risplendi: sinergia di oli pregiati ovvero jojoba e macadamia racchiusi in flacone di vetro scuro ti garantiscono idratazione, nutrimento e una pelle luminosa. 

Infine, la protezione solare! Ricordati che è molto importante applicarla specialmente se stai assumendo farmaci come il cortisone oppure se stai effettuando la radioterapia.
Una piccola accortezza in più per una pelle sana e priva di rischi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error: Content is protected !!
X